Villa Nicolaj

La villa fu edificata dal proprietario come luogo di ozio verso la fine del Settecento, come indicato dalla stessa iscrizione che campeggia sul frontone: “Ut in otia tuta recedam”.

La struttura nasceva con una triplice funzione: quella di ozi intellettuali, la funzione di rappresentanza ed il centro gestionale delle attività agricole svolte nei poderi di proprietà circostanti. Le origini della villa si rintracciano nel tardo Cinquecento, quando il fondo era di proprietà della famiglia Turrini; nel corso degli anni, di pari passo col prosperare della famiglia, la casa padronale si trasformò in un palazzo vero e proprio.

L’apice del prestigio della famiglia venne raggiunto nel 1761, quando Francesco Turrini Rossi ottenne la nomina a senatore e la sua famiglia venne inclusa nel novero delle famiglie patrizie di Bologna. Nella notte tra il 6 ed il 7 maggio 1799 i conti Turrini Rossi ospitarono Ugo Foscolo, ferito in combattimento a fianco dei francesi. L’edificio è preceduto da un viale di tigli ed è immerso in uno splendido parco nel quale sono ancora presenti i locali di servizio e la ghiacciaia.





DISCOVER MORE

prodotti della valsamoggiaprodotti della valsamoggia

persone della valsamoggia

.

.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: