Il nome della villa deriva dal conte Giuseppe Stella che l’acquistò intorno alla metà del Settecento, mentre le origini dell’edificio sono probabilmente cinquecentesche.

Il palazzo è incluso in un podere ed è circondato da un parco romantico. Nel parco si trovano anche una cappella del ‘700 (dedicata a S. Anna), una scuderia, una lavanderia (molto ben conservata), una splendida ghiacciaia a volta e le fagiane rie. La villa esternamente presenta un elegante loggiato, mentre all’interno la villa è caratterizzata da due logge passanti attorno alle quali si sviluppano gli ambienti laterali.

Sia le logge che i vari ambienti presentano soffitti dipinti a motivi floreali, pizzi, pietre preziose alternati a scene agresti, allegoriche e nature morte. Le pitture sono attribuite a Vincenzo Martinelli (1737-1807) ed Antonio Basoli (1774-1843). Un ambiente del pianterreno presenta motivi “alla pompeiana”. Tra gli ospiti illustri della villa va menzionata la principessa Carlotta Bonaparte, nipote di Napoleone.





DISCOVER MORE

prodotti della valsamoggiaprodotti della valsamoggia

persone della valsamoggia

.

.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: