Spumante Collinetto Brut 2014 La Collina – L’Enoteca di Valsaway
8 febbraio 2017
Pignoletto Frizzante DOCG 2015 La Marmocchia – L’Enoteca di Valsaway
30 marzo 2017

Il “Funerale della Saracca” di Oliveto

Dopo un anno “sabbatico” di assenza, il 12 marzo 2017 ad Oliveto verrà celebrato, come ogni inizio di Quaresima, “Il Funerale della Saracca”.

Si tratta di una ricorrenza popolare piuttosto nota a livello locale ma della quale forse non tutti conoscono l’origine. Bisogna risalire al 1527, quando lo stato maggiore spagnolo delle truppe imperiali di Carlo V era alloggiato proprio in un’antica locanda ad Oliveto.

Durante il periodo tra il Carnevale e la Quaresima, sembra quindi che gli spagnoli abbiano celebrato l’“Entierro de la Sardina”, perpetuando questa loro tradizione divenuta poi ricorrenza tipica della nostra località.

“El Entierro de la Sardina” è una festa popolare spagnola molto conosciuta probabilmente anche grazie al dipinto del pittore Francisco Goya che la rappresentò vividamente. Durante tale ricorrenza, una sardina (simbolo del carnevale) veniva festosamente portata in giro, nell’ultimo giorno di Carnevale, da cortei mascherati tra canti e balli. Alla fine della giornata, la sardina veniva sepolta ai piedi di una croce, simboleggiando in tal modo il Carnevale che cedeva il passo alla Quaresima.

Nonostante la permanenza degli spagnoli sul territorio sia stata quindi piuttosto breve, questa festa popolare “importata” si è radicata in modo profondo nell’identità di Oliveto anche se il passare del tempo ne ha in parte occultato l’origine e cambiato le forme.

(Fonte: Renato Passeri, Samoggia – piccola storia di una vallata, Tamari editori, Bologna, 1983)

Se vuoi scoprire di più su Oliveto e la sua storia, clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: